LE IMMAGINI RADIOLOGICHE NON SONO IN GRADO DI INDIVIDUARE LA STERNOSI SPINALE SINTOMATICA

Burgstaller JM, Spine, 2017

La stenosi spinale costituisce l'indicazione chirurgica più comune tra le persone con più di 65 anni. I pazienti vengono spesso indirizzati alla chirurgia sulla base di immagini radiografiche, MRI e TC che spesso assumono il ruolo di conferma delle paure e dei sospetti di medici e pazienti.
Sussiste un solo problema riguardo questo modo di procedere: le immagini radiologiche non hanno una correlazione consistente con il dolore nella stenosi spinale.
Jacob M. Burgstaller ha analizzato l'associazione tra MRI e sintomi in 150 pazienti del "Lumbar Spine Surgery Outcome Study", un grande studio prospettico di coorte condotto in otto centri chirurgici in Svizzera.
I ricercatori hanno analizzato i 23 parametri presenti in MRI identificati in un consensus e li hanno confrontati con le Spinal Stenosis Measure (SSM) e Numeric Rating Scale (NRS).
Non è stata trovata alcuna associazione rilevante tra i parametri radiologici e il dolore a schiena, glutei e arti inferiori, anche restringendo l'analisi al solo livello lombare che presentava la stenosi radiologica più evidente.
Questo studio si aggiunge alla già consistente letteratura che dimostra una debole associazione tra immagini radiologiche e sintomi dei pazienti con stenosi lombare.
L'indicazione chirurgica non dovrebbe quindi basarsi sulle sole immagini radiologiche.


Gruppo di Studio della Scoliosi e della colonna vertebrale
Corso Pavia, 37 - 27029 Vigevano (Pv), Italia - gss@gss.it